Gomito del tennista cause nascoste e trattamento

“Epicondilalgia laterale” il nome tecnico per descrivere la sindrome dolorosa che affligge migliaia di tennisti e di lavoratori che sovraccaricano i tendini estensori del polso. Questi tendini, trovano inserzione proprio a livello dell’epicondilo laterale (avambraccio) dove è possibile palparli o notarli che guizzano, quando si compie il movimento di estensione del polso (movimento provocativo dei sintomi).

La causa più conosciuta di gomito del tennista, termine popolare invece per descrivere la sindrome, è un sovraccarico funzionale o una tendinopatia dei tendini estensore radiale breve del carpo, estensore radiale lungo del carpo ed estensore comune della dita. Insoma attività provocative ripetitive e prolungate in estensione e supinazione del polso infiammano o sensibilizzano la regione tendinea inserzionale a livello del gomito e sarebbero la causa del dolore.

I consigli più utili per questa insidiosa tendinopatia inserzionale sono il riposo dall’attività per dolore severo nelle prime 72 ore dopo l’insorgenza acuta dei sintomi, il ricondizionamento tendineo attraverso esercizi di estensione con carico progressivo (dal quarto giorno), il tutore di controforza o particolari bendaggi ( durante l’attività provocativa come in video che trovi qui: https://youtu.be/va3gPwvMssI che modulano il dolore attraverso svariati meccanismi e le classiche terapie antalgiche come tecar, laser, ultrasuono.

ATTENZIONE PERO’ LA CAUSA PUO’ NON ESSERE COSI’ BANALE

Ma non sempre la causa di un dolore laterale di avambraccio è da ricercarsi nella tendinopatia degli estensori. In questa sede infatti passa il nervo radiale; una sua irritazione o intrappolamento causa sintomi uguali a quelli dell’infiammazione tendinea. In questo caso sono molto più utili le manovre di messa in tensione e scorrimento del nervo radiale (neurodinamica clinica) rispetto ai classici trattamenti.

Altra causa spesso poco riconosciuta è una sensibilizzazione e disfunzione della cervicale bassa e delle sue strutture annesse (in primis radici nervose). A volte, infatti, il dolore da “cervicale” non si avverte nel collo ma direttamente nell’avambraccio per irritazione delle radici nervose basse. Il paziente quindi compie inutili e costosi esami diagnostici del gomito e trattamenti fisioterapici, senza risolvere alcunchè perchè è la cervicale bassa che necessita di manovre fisioterapiche di sblocco e non il gomito.

FISSA IL TUO APPUNTAMENTO ORA PRIMA CHE…

A prescindere dalla causa è necessario valutare subito il tipo di problema per attuare il trattamento più appropriato prima che la sintomatologia cronicizzi, rendendo più complessa la completa risoluzione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sui nuovi corsi.

Scopri tutte le novità con gli articoli del nostro Blog.

You have Successfully Subscribed!